Psicologia Giuridica e Forense


Il Master fornisce le conoscenze integrate sui modelli più aggiornati della Psicologia Giuridica, nelle sue diverse articolazioni (penale,civile e minorile).Offre ai partecipanti la possibilità di acquisire e perfezionare le proprie conoscenze,inerenti gli strumenti impiegati in ambito Giuridico e Forense.

L'INPEF è Ente accreditato MIUR,autorizzato alla formazione degli Assistenti sociali dal CNOAS e aderente all'iniziativa CARTA DEL DOCENTE.Certificato da KIWA CERMET secondo la norma UNI EN ISO 9001:2015

  • Borse di studio
  • Previsto rilascio crediti
  • Delineare il profilo professionale dello psicologo giuridico nel rispetto della deontologia e della conoscenza delle norme del codice civile penale all’interno delle quali muove il suo operato
  • Esplorare i percorsi di sostegno e riabilitazione possibili in ambito penitenziario esaminandone la loro fattibilità ed efficacia anche dal punto di vista del minore ristretto
  • Imparare a padroneggiare la tecnica e la metodologia per la stesura di una relazione di una perizia e di una consulenza tecnica d’ufficio o di parte

SPENDIBILITA’ DEL MASTER

  • L’iscrizione in qualità di esperto presso il Tribunale di Sorveglianza
  • L’iscrizione all’albo dei consulenti tecnici d’ufficio
  • La partecipazione (se in possesso di tutti i requisiti richiesti) alla selezione per la nomina di componenti privati presso i Tribunali per i minorenni e le Corti d’appello
  • Lo svolgimento del ruolo di Consulente Tecnico e Perito ai sensi dell’ articolo 80 dell’Ordinamento penitenziario.
  • La qualifica per esercitare la professione come Consulente Tecnico di Parte su nomina degli Avvocati.

Programma sintetico - Macroaree

  • Fondamenti di Psicologia Giuridica: definizione e ambiti di applicabilità.
  • Lo Psicologo Giuridico nel contesto civile e nel contesto penale
  • Linee Guida e Deontologia e dello Psicologo Giuridico Linee Guida e Deontologia e dello Psicologo Giuridico
  • Il ruolo dello Psicologo Giuridico come Consulente nel Processo Civile
  • Il ruolo di CTU (Consulente Tecnico d’Ufficio) e quello di CTP (Consulente Tecnico di Parte)
  • Il Sistema delle Case Famiglia: il ruolo e la funzione dello Psicologo Giuridico
  • Responsabilità genitoriale, competenze e funzioni genitoriali
  • Interdizione e decadenza della potestà genitoriale
  • Valutazione della capacità genitoriale: la “patente” del genitore
  • Affidamento familiare e sue criticità
  • Allontanamento del minore e sua criticità
  • Il sistema delle case famiglia in Italia
  • Gli incontri protetti in spazio neutro: usi ed abusi
  • Uso e limiti critici della stanza bidirezionale
  • Il Sistema dell’Affido e dell’adozione: il ruolo e la funzione dello Psicologo Giuridico
  • Adozione ( L.184/83 e L.149/2001) lo stato di abbandono morale e materiale del minore; valutazione delle capacità genitoriali nei procedimenti di adottabilità; idoneità all’adozione nazionale e internazionale (Corso a distanza con esercitazione)
  • La tutela dell'infanzia e dell'adolescenza (valutazione peritale in ipotesi di abuso sessuale e/o maltrattamento di minore, di violenza domestica e di violenza assistita
  • Le situazioni in cui i minorenni sono vittime e/o testimoni di reati violenti
  • La valutazione del danno biologico di natura psichica ed esistenziale.
  • Il ruolo dello Psicologo Giuridico come Consulente nel Processo Penale
  • Elementi di Psicopatologia Forense: la valutazione dell’Imputabilità e della pericolosità sociale
  • Il minore autore e vittima di reato
  • La valutazione della maturità del minore autore di reato
  • Il Sistema della Giustizia Minorile: il Processo penale minorile e i principi del DPR 448/88
  • Elementi di Vittimologia
  • Diagnostica Forense: limiti e potenzialità dell’utilizzo dei test psicologici in ambito giuridico
  • Crimini in famiglia. Profili comportamentali di autori e vittime
  • La violenza sessuale nella valutazione multidisciplinare
  • L’ascolto del minore presunta vittima di abuso sessuale
  • Il parere Pro-Veritate
  • Il Giudice Onorario
  • L’esperto del Tribunale di Sorveglianza
  • Il Tutore e l’Amministratore di sostegno
  • Analisi e studio di casi pratici relativi ai temi trattati nel rispetto della tutela della privacy e del diritto alla non riconoscibilità

Il Master rilascia Attestato di Frequenza con relativi Crediti Formativi e Accreditamenti, laddove previsti, e Certificato di Competenze. 

1500 ore di formazione, comprensive dell’intero carico didattico

Le lezioni in aula si terranno una volta al mese in formula weekend:

sabato (ore 10.00-17.00/18.00) - domenica (ore 10.00-13.00/14.00)

Sedi: Via dei Papareschi, 11 (Angolo Piazza della Radio), Roma; Viale Trastevere, 209, Roma.

Destinatari

Numero massimo di iscritti: 40
Titolo minimo di accesso: Laurea

Potranno accedere al Master anche coloro che sono in possesso di altri titoli, previa valutazione del CV da parte del Comitato Tecnico Scientifico del Master. Questi acquisiranno il titolo di "Esperto in psicologia giuridica e Forense".

Informazioni

Per maggiori dettagli chiedi info.

    Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare
    via dei Papareschi, 11 ROMA (RM)

    Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare II
    Viale Trastevere 209 ROMA (RM)

    Richiedi informazioni